Vietnam, collateral effects (11/11)

< Prev
Bien Hoa / Delta del  Mekong / Vietnam.<br />
Da qui partivano gli aerei USA impegnati nell'operazione 'Ranch Hand', migliaia di missioni svolte dal 1961 al 1971 per spargere l'agente defoliante 'Orange' sulle zone di foresta dove si annidavamo i Vietcong lungo tutta l'area di confine tra Vietnam, Laos e Cambogia, nota come il 'Sentiero di Ho Chi Minh'.L'area intorno alla base aerea di Bien Hoa è tuttora pesantemente contaminata. Così pure il vicino Lago di Dong Nai dove gli aerei scaricavano i residui di erbicidi rimasti nei serbatoi al termine di ogni missione.I risultati dell'inquinamento da diossina li si può constatare visitando il locale 'Centro per i bambini vittime dell'Agent Orange'. Su una popolazione di 500.000 abitanti ci sono 1.000 vittime di gravi malformazioni e lesioni cerebrali irreversibili.<br />
Foto Livio Senigalliesi.<br />
Bien Hoa / Delta Mekong / Vietnam.<br />
The US airplanes involved in the operation 'Ranch Hand' used to take off from here. The whole area is still highly polluted, as well as the nearby Lake Dong Nai where the planes threw the herbicide waste left in the tanks at the end of the missions. And you realize the consequences when you visit the local 'Centre for children victims of dioxine'. Out of a population of 500,000 inhabitants 1,000 suffer from serious deformities and irreversible mental disabilities.<br />
Photo Livio Senigalliesi.
Bien Hoa / Delta del Mekong / Vietnam.
Da qui partivano gli aerei USA impegnati nell'operazione 'Ranch Hand', migliaia di missioni svolte dal 1961 al 1971 per spargere l'agente defoliante 'Orange' sulle zone di foresta dove si annidavamo i Vietcong lungo tutta l'area di confine tra Vietnam, Laos e Cambogia, nota come il 'Sentiero di Ho Chi Minh'.L'area intorno alla base aerea di Bien Hoa è tuttora pesantemente contaminata. Così pure il vicino Lago di Dong Nai dove gli...
more »